Sito Ufficiale della Provincia di Imperia - martedì 23 maggio 2017
Home Provincia di Imperia
Home Space Istituzione Space Aree tematiche Space Servizi Space Provincia in rete Space Informazioni Space Ricerca Space Mappa Space Area riservata
Space
design
Modalità di erogazione finanziamenti
designdesign
design

                     

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEI FINANZIAMENTI DELLE ATTIVITA’ FORMATIVE RELATIVE A :

 

 

Piano di formazione degli apprendisti (competenze trasversali 1° anno ) (seminari per tutor aziendali)

Piano di Formazione degli apprendisti II annualità 2006/2007

 

Percorsi di qualificazione professionale triennio 2008/2011 -  Legge 28/3/2003 n. 53

Interventi di formazione continua nell'ambito della legge n. 236/93  - annualità 2005/2006

Interventi di Formazione continua nell'ambito della Legge 53/2000 annualità 2006/2007

Progetto Integrato "sviluppo società informazione a favore terza età"

Interventi volti all'integrazione scolastica e formativa delle persone disabili

SESSENNIO 2007/2013 P.O. Obiettivo 2

 

Finanziamento P.O. ob. 2 Piano annuale delle Politiche formative e del lavoro 2007

Codice Piano IM07I - IM07II - IM07III

Finanziamento P.O. OB. C.R.O. Piano annuale delle Politiche formative e del lavoro 2008                         Codice Piani IM09I - IM09II - IM09III

 Le modalità relative ai finanziamenti sono disciplinate dal Manuale di Gestione approvato con Decreto del Direttore Generale n. 146 del 28/4/2005,  e successive modifiche ed integrazioni approvate dalla Regione Liguria con Decreto del Direttore Generale n.ro 474 del 24/11/2006 e di cui si conferma l'applicazione alla programmazione 2007/2013 P.O. competitività regionale e Occupazione F.S.E. E si differenziano a seconda che si tratti di:

  •       Corsi per occupati o disoccupati ed apprendisti svolti da Enti di Formazione e/o Aziende, Corsi di formazione     per  specifiche esigenze di Enti Locali svolte da Enti di Formazione  (art. 6 della convenzione di affidamento);
  •    Interventi a sostegno dei bisogni formativi di imperese e/o gruppi di imprese per definizione di piani formativi (Piani di    fattibilità);
  •        Aiuti all’occupazione – Aiuti alle imprese per l’assunzione di personale a tempo indeterminato; 
  •        Aiuti per la creazione di impresa;
  •        Formazione individualizzata;
  •    Iniziative formative a domanda individuale mediatente voucher formativi;
  •    Formazione continua per occupati ad accesso individuale su catalogo provinciale.

 

Di seguito si riportano le modalità di erogazione dei ratei di finanziamento di cui all'art. 5 della convenzione di affidamento per Enti di Formazione: 

a)una prima quota di finanziamento, pari al 50% del finanziamento pubblico, relativo ad ogni edizione  dell’intervento in questione, quale anticipazione, a presentazione del verbale di inizio attività;

b)per le successive erogazioni, fino a concorrenza del 90% del finanziamento previsto, si procederà su stati di avanzamento spesa, documentati tramite la certificazione trimestrale dei pagamenti, prodotta ai fini del monitoraggio di cui all’art. 3, lettera f della succitata convenzione di affidamento);

c)    erogazione fino al 95% del finanziamento previsto ad avvenuta presentazione del “rendiconto finale salvo conguaglio”, unitamente all’autocertificazione relativa all’effettivo avvenuto pagamento di tutte le spese esposte nel rendiconto finale suddetto;

d)    l’eventuale saldo, fino ad un massimo del 5% dell’ammontare del finanziamento previsto sarà erogato previa verifica del rendiconto definitivo approvato;

 La liquidazione dell’anticipazione per l’avvio dell’attività è subordinata alla presentazione, da parte dell’Attuatore, di idonea garanzia fidejussoria, (redatta secondo i requisiti previsti) fornita da banche, imprese di assicurazioni autorizzate all’esercizio del ramo cauzionale, oppure dagli intermediari finanziari iscritti nell’elenco speciale tenuto dalla Banca d’Italia, previsto dall’art. 107 del D.Lgs n. 385/93 a ciò autorizzato, a valere quale deposito cauzionale, di importo pari a tale anticipazione.

 La garanzia è operante fino alla dichiarazione di svincolo, da parte dell’Amministrazione, che sarà rilasciata a seguito di presentazione del “rendiconto finale salvo conguaglio” e dell’autocertificazione di cui al primo comma lettera c).

La liquidazione dei suddetti ratei di finanziamento è subordinata alla presentazione, da parte dell'Attuatore, di idonea fattura secondo quanto disposto dalla normativa fiscale vigente e del documnento unico di regolarità contributiva.

  Nell'ipotesi in cui il soggetto attuatore sia un'azienda gli art. 3 o 5 dello schema della convenzione sono modificati come segue:

          a) una prima quota di finanziamento pari al 50% del finanziamento quale anticipazione, a presentazione del verbale di inizio attività;

           b) per le successive erogazioni, fino a concorrenza del 90% del finanziamento previsto, si procederà su stati di avanzamento spesa, documentati tramite la certificazione trimestrale dei pagamenti e validati dall'Amministrazion, prodotta ai fini del monitoraggio di cui all'art. 3 lettera f);

           c) l'eventuale saldo, fino ad un massino del 10% dell'ammontare del finanzimento previsto sarà erogato previa verifica del rendiconto finale salvo quanto previsto dal successivo art. 6;


La liquidazione dell'anticipazione per l'avvio dell'attività è subordinata alla presentazione da parte dell'Azienda, di idonea garanzia fideiussoria, fornita da banche, imprese di assicurazioni autorizzate all'esercizio del carmo cauzionale, oppure dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale tenuto dalla Banca d'Italia, previsto dall'art. 107 del D.lgs n. 385/93 a ciò autorizzato, a valere quale deposito cauzionale, di importo pari a tale anticipazione.
 La garanzia è operante fino alla dichiarazione di svincolo da parte dell'Amministrazione che sarà rilasciata a seguito di verifica del rendiconto finale.

 

All'azienda che non intenda ricevere anticipazioni e che pertanto non presenta garanzia fideiussoria di cui sopra, sarà erogato l'intero finanziamento pubblico ammissibile solo ad avvenuta verifica del rendiconto finale.

La liquidazione dei suddetti ratei di finanziamento è subordinata alla presentazione, da parte dell'Attuatore, di idonea fattura secondo quanto disposto dalla normativa fiscale vigente e del documnento unico di regolarità contributiva.

 

Aiuti alle imprese per l’assunzione di personale a  tempo indeterminato Asse II Occupabilità

          Il finanziamento sarà erogato in un’unica soluzione alle seguenti condizioni:

  1) stipula della fideiussione bancaria o polizza assicurativa pari all’ammontare dell’aiuto concesso, per una durata pari a 18 mesi;

2) essere in regola con le applicazioni dei CCNL, delle leggi sul lavoro e sulla sicurezza.

3)presentazione della dichiarazione circa gli aiuti "de minimis" ottenuti nell'esercizio finanziario corrente e nei due esercizi finanziari precedenti o, nei casi previsti , nell'arco di tre anni ( Modello disponibile)

4) regolarità in merito alle applicazioni dei CCNL, delle leggi sul lavoro e sulla sicurezza.

 La risoluzione del rapporto di lavoro, che avvenga entro i 18 mesi dall’assunzione, comporta l’obbligo di restituire alla Provincia l’intero aiuto concesso. Nel caso di risoluzione per giusta causa o giustificato motivo o conseguente alle dimissioni del lavoratore, l’impresa usufruirà degli aiuti in misura proporzionale al periodo di lavoro effettivamente prestato e sarà tenuta a restituire la quota eccedente.

La liquidazione dei suddetti ratei di finanziamento è subordinata alla presentazione, da parte dell'Attuatore, di idonea fattura secondo quanto disposto dalla normativa fiscale vigente e del documnento unico di regolarità contributiva.
 La documentazione necessaria per l'erogazione del finanziamento dovrà essere presentata entro e non oltre 3 mesi dalla data di ricezione della raccomandata A.R. di ammissione a finanziamento (con computo dei termini ai sensi dell'art. 2963 del Codice Civile) pena la revoca dell'aiuto.

 Aiuti ed incentivi economici per supportare la  creazione di impresa, l'autoimprenditorialità ed il lavoro autonomo - Asse II Occupabilità 

          Il contributo sarà erogato in due tranches:

a)       la prima, pari al 50% del contributo ammesso, all’approvazione della domanda, previa dimostrazione della vigenza e dell’operatività dell’impresa;

b)       la seconda, per il restante 50%, trascorsi almeno sei mesi dalla liquidazione della prima tranche, previa dimostrazione della vigenza e dell’operatività dell’impresa.

 L’operatività dell’impresa dovrà essere dimostrata secondo quanto stabilito dalle disposizioni regionali e/o provinciali vigenti.

   La documentazione necessaria per l'erogazione del finanziamento dovrà essere presentata entro e non oltre 3 mesi dalla data di ricezione della raccomandata A.R.  di ammissione a finanziamento (con computo dei termini ai sensi dell'art. 2963 del Codice Civile) pena la revoca dell'aiuto.

 

design
designdesigndesign
design
designdesigndesign
design
design
designdesigndesign
design
  Rainbow