Sito Ufficiale della Provincia di Imperia - lunedì 23 ottobre 2017
Home Provincia di Imperia
Home Space Istituzione Space Aree tematiche Space Servizi Space Provincia in rete Space Informazioni Space Ricerca Space Mappa Space Area riservata
Space

 




Misura 3.4 – ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO
DESCRIZIONE
Con le precedenti programmazioni sono state realizzate numerose esperienze di cooperazione che hanno favorito il processo di integrazione tra le popolazioni e soprattutto tra i giovani mediante l’aumento della conoscenza reciproca, il miglioramento delle competenze e la mobilità lavorativa. Occorre rafforzare e rendere durature tali iniziative favorendo la costruzione di percorsi formativi comuni e il superamento delle barriere che ancora ostacolano l’accesso ai mercati del lavoro dell’altro paese.
Obiettivo generale: Favorire l’integrazione delle popolazioni attraverso la mobilità, e gli scambi in ambito educativo formativo e lavorativo
Obiettivi specifici:
- Mettere in rete gli attori dell’istruzione e della formazione
- Creare condizioni propizie per una formazione europea dei giovani, favorendo anche l’integrazione sociale e professionale sul territorio transfrontaliero
- Favorire la mobilità e facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nell’area transfrontaliera
- Promuovere strategie e fornire servizi e strumenti congiunti a supporto dei lavoratori impiegati nella pluriattività, stagionali e immigrati

TIPOLOGIE DI AZIONE
1. messa in rete di istituzioni scolastiche, di centri di formazione e culturali per realizzare progetti congiunti;
2. scambi di insegnanti ed educatori mirati all’acquisizione e allo scambio di conoscenze e di metodologie, realizzazione di piattaforme comuni per lo scambio di dati e buone pratiche in campo pedagogico;
3. realizzazione di percorsi formativi congiunti bilingui finalizzati al riconoscimento transfrontaliero del livello di studi nella scuola superiore secondaria;
4. scambi di breve e lunga durata di studenti e organizzazione di stage nelle imprese;
5. creazione di poli transfrontalieri d’eccellenza per l’istruzione, la formazione e l’orientamento professionale
6. realizzazione di percorsi comuni per la formazione di profili relativi alle professioni della montagna e di figure professionali esperte in politiche di sviluppo del territorio montano transfrontaliero
7. scambi, messa in rete dei sistemi informativi e creazione di partenariati stabili tra i servizi per l’impiego (pubblici e privati) italiani e francesi;
8. realizzazione di piattaforme per la formazione transfrontaliera a distanza;
9. azioni per il riconoscimento reciproco delle qualificazioni e la certificazione delle competenze;
10. messa a punto di percorsi formativi comuni rispondenti a bisogni specifici del mercato del lavoro transfrontaliero anche in riferimento alla realizzazione di grandi eventi o grandi opere;
11. scambi di buone pratiche e iniziative congiunte per la sensibilizzazione e la formazione mirate all’integrazione nel mercato del lavoro delle fasce più deboli (donne, stranieri, disabili);
12. realizzazione di servizi comuni per favorire la mobilità transfrontaliera dei lavoratori impiegati nella pluriattività e stagionali

MODALITÀ ATTUATIVE E PRIORITA’
La misura sarà attuata attraverso le tre procedure previste dal PO: progetti singoli (bando di gara), PIT (invito a presentare proposte), progetti strategici (a regia).

BENEFICIARI
Stato francese, Regioni, Province e Dipartimenti, enti locali, e altri enti pubblici Istituzioni scolastiche e formative, Università e centri di ricerca Soggetti compatibili con le finalità della misura (servizi per l’impiego, agenzie, …)

MODALITA’ DI FINANZIAMENTO
I tassi di aiuto indicati si applicano ai piani finanziari di ogni beneficiario a titolo delle procedure Progetti singoli, PIT e Progetti strategici

Totale

Contributo pubblico massimo

Autofinanziamento minimo

100%

90%

10%

 

Fesr 74%

Nazionale (I+F) 26%

 

REGIMI DI AIUTO
Gli aiuti di Stato saranno accordati in base ai regolamenti CE n. 68 (“applicazione degli art. 87 e 88 del trattato Ce agli aiuti destinati alla formazione”), e 70 (“applicazione degli art. 87 e 88 del trattato Ce agli aiuti di importanza minore in favore delle piccole e medie imprese”) del 12/1/2001 (pubblicati sulla GUCE n. L10 del 13/1/2001) e al regolamento CE n. 1998 (“applicazione degli art. 87 e 88 del trattato Ce agli aiuti di importanza minore”) del 15/12/2006 (pubblicato sulla GUUE n. L379 del 28/12/2006)

CODICI UE
64 - Sviluppo di servizi specifici per l’occupazione, la formazione e il sostegno in connessione con la ristrutturazione dei settori e delle imprese, e sviluppo di sistemi di anticipazione dei cambiamenti economici e dei fabbisogni futuri in termini di occupazione e qualifiche
69 - Misure per migliorare l’accesso all’occupazione e aumentare la partecipazione sostenibile delle donne all’occupazione per ridurre la segregazione di genere sul mercato del lavoro e per riconciliare la vita lavorativa e privata, ad esempio facilitando l’accesso ai servizi di custodia dei bambini e all’assistenza alle persone non autosufficienti
72 - Elaborazione, introduzione e attuazione di riforme dei sistemi di istruzione e di formazione al fine di sviluppare l’occupabilità, rendendo l’istruzione e la formazione iniziale e professionale più pertinenti ai fini dell’inserimento nel mercato del lavoro e aggiornando le competenze dei formatori, nell’obiettivo dell’innovazione e della realizzazione di un’economia basata sulla conoscenza.

INDICATORI

Indicatori di realizzazione

Unità di misura

Risultato atteso

Progetti per lo sviluppo di servizi per il mercato del lavoro

7
Progetti per l’istruzione e la formazione

14
Soggetti attuatori 50
 

Indicatori di risultato

   
Scambi realizzati 20
Scuole coinvolte 40
Servizi per il lavoro collegati in rete 10
Iniziative per l’integrazione nel mercato del lavoro di categorie di lavoratori svantaggiati 5



 

designdesigndesign
design
design
designdesigndesign
design
  Rainbow