Sito Ufficiale della Provincia di Imperia - domenica 17 dicembre 2017
Home Provincia di Imperia
Home Space Istituzione Space Aree tematiche Space Servizi Space Provincia in rete Space Informazioni Space Ricerca Space Mappa Space Area riservata
Space
design
Strutture ricettive extra alberghiere
designdesign
design

Classificazione strutture ricettive di affittacamere Con l'entrata in vigore del Regolamento Regionale n. 3 del 13.03.2009 (Disposizioni di attuazione della disciplina delle strutture ricettive del tipo affittacamere di cui alla L.R. 7 Febbraio 2008, n. 2), come modificata dalla L.R. 12 novembre 2014 n.32, ha preso avvio, a far data dal 19 marzo 2009, il nuovo processo di classificazione delle strutture ricettive di affittacamere già disciplinate in precedenza dalla L. R. 13/92.
La classificazione è attribuita individuando tre diversi livelli contraddistinti dal simbolo del "sole" (da uno a tre), attribuibili sulla base del possesso di specifici requisiti obbligatori nonché di specifiche caratteristiche di qualità.
Si ricorda che, per le nuove aperture, la domanda di classificazione deve essere inoltrata alla Provincia antecedentemente alla presentazione al Comune competente della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.). Deve essere inoltre acquisito il parere igienico sanitario rilasciato dalla competente ASL. Al momento della presentazione della domanda di classificazione deve essere già stata effettuata la comunicazione di fine lavori (nel caso di nuova costruzione o di ristrutturazione di immobile esistente) e devono essere concluse le operazioni relative all'installazione di tutti gli impianti, attrezzature ed arredi necessari all'esercizio dell'attività.
Per coloro i quali intendano avviare l'attività di affittacamere, sono di seguito pubblicati il modello di domanda, il modello di classificazione CL ed il modello di Qualità, nonchè l'elenco della documentazione da allegare, da presentarsi, debitamente compilati e sottoscritti, all'Ufficio Strutture Ricettive Extra-alberghiere a cui si rimanda per l'avvio della procedura di classificazione.

Classificazione strutture ricettive di case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, appartamenti ammobiliati ad uso turistico, case per ferie, rifugi escursionistici ed alpini, ostelli, aree di sosta e mini-aree di sosta. Con l'entrata in vigore del Regolamento Regionale n. 3 del 23.02.2010 DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DISCIPLINA DELLE ALTRE STRUTTURE RICETTIVE DI CUI AL TITOLO III DELLA LEGGE REGIONALE 7 FEBBRAIO 2008, N. 2 (TESTO UNICO IN MATERIA DI STRUTTURE TURISTICO, RICETTIVE E BALNEARI, COME MODIFICATO DALLA LEGGE REGIONALE 12 NOVEMBRE 2014 N.32 TESTO UNICO IN MATERIA DI STRUTTURE TURISTICO RICETTIVE E NORME IN MATERIA DI IMPRESE TURISTICHE), ha preso avvio, a far data dal 01 aprile 2010, il nuovo processo di classificazione delle strutture ricettive extra-alberghiere (case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, appartamenti ammobiliati ad uso turistico, case per ferie, rifugi escursionistici ed alpini, ostelli, aree di sosta e mini-aree di sosta).
La classificazione è attribuita sulla base del possesso di specifici requisiti obbligatori nonché di specifiche caratteristiche di qualità.
Si ribadisce che, per le nuove aperture, la domanda di classificazione deve essere inoltrata alla Provincia antecedentemente alla presentazione al Comune competente della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.).  Deve essere inoltre acquisito il parere igienico sanitario rilasciato dalla competente ASL.
Di seguito sono pubblicati il modello di domanda, i vari modelli di classificazione CL ed il modello di Qualità nonché l'elenco della documentazione da allegare per ciascuna tipologia, da presentarsi, debitamente compilati e sottoscritti, all'Ufficio Strutture Ricettive Extra-alberghiere a cui si rimanda per l'avvio della procedura di classificazione.

Ai fini di una maggiore informazione, e nell'ottica di collaborazione tra gli Enti, si evidenzia che le attività di affittacamere e di bed & breakfast che effettuano somministrazione di alimenti sono soggette all'obbligo di notifica all'Autorità competente in materia di sicurezza alimentare (Autorità individuata dall'art. 2 del D. Lgs. 193/2007 nell'ASL territorialmente competente - Dipartimento di Prevenzione - Struttura Complessa Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) ai sensi del Reg. CE 852/2004. Il titolare di attività alimentare, svolta nell'ambito di affittacamere o bed & breakfast, che non notifichi l'attività svolta all'Autorità competente è soggetto all'applicazione della sanzione amministrativa prevista dall'art. 6, comma 3 del D. Lgs. 193/07 (pari a euro 3.000). Parimenti è soggetta a sanzione (euro 1.000) la mancata notifica di variazioni significative apportate all'attività alimentare.  Il modello è scaricabile direttamente dal portale dell'ASL1 al seguente indirizzo: www.guida.asl1.liguria.it. Una volta aperta la guida occorre inserire (nel testo da cercare) la parola "NOTIFICA".

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a:
Ufficio Strutture Ricettive Extra-Alberghiere - Corso Cavallotti, 116 (Villa Nobel - 2° piano) - Sanremo

Referenti
Dott. Davide Cognolato
tel. 0184 991123
e-mail davide.cognolato@regione.liguria.it
Dott.ssa Manuela Giri tel. 0184 991123
e-mail manuela.giri@regione.liguria.it

Si riceve su appuntamento da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e nei pomeriggi da lunedì a giovedì dalle 15.00 alle 17.00

design
designdesigndesign
design
designdesigndesign
design
design
designdesigndesign
design
  Rainbow